Siria: Assad rilancia, l’Iran accetta l’invito e l’opposizione siriana minaccia di ritirarsi dal “Ginevra 2”

Ban Ki-moon ha invitato l’Iran a partecipare alla seconda tornata di colloqui di pace, ma la risposta della Coalizione Nazionale Siriana è stata durissima: minaccia di abbandonare la conferenza

Leggi il seguito

Un rally di leader mondiali per salutare Madiba e consegnarlo alla Storia dell’Umanità. Ban Ki-moon: ”Gigante della giustizia e dei diritti”

Obama parlerà alla cerimonia solenne a Johannesburg in memoria di Mandela, alla quale sono attesi 70 leader della Terra. La figlia Makaziwe racconta gli ultimi istanti: ”Bello poter essere tutti con lui”

Leggi il seguito

Iran-Usa, la storia riparte a New York. Rouhani condanna i crimini del nazismo. È come Gorbaciov per l’URSS?

Il presidente iraniano: “Sono stati commessi contro molte persone, ebrei compresi”. Ma non cita l’Olocausto. Dopo oltre 30 anni di gelo nelle relazioni bilaterali, faccia a faccia tra il ministro degli Esteri iraniano e Kerry: “Clima molto positivo ma c’è ancora molto lavoro da fare”. Il leader di Teheran: “Volevate passi concreti? Li stiamo facendo”. Sul nucleare: accordo in tre mesi. Si respira un’aria di fiducia se non di vero e proprio ottimismo

Leggi il seguito

L’Onu lancia l’allarme alimentare per 200mila rifugiati siriani in Libano

Insufficienti i fondi del 2013 di fronte al crescente flusso di profughi. Rischio di crisi umanitaria in caso di un attacco militare. Dopo le minacce di un attacco Usa, ogni giorno arrivano in Libano 12mila siriani. Sostenere la campagna “EMERGENZA SIRIA”

Leggi il seguito

A Palermo manifestazione contro l’attacco alla Siria: “È una follia”

Nel capoluogo siciliano domani manifestazione contro l’imminente attacco USA contro il governo di Assad. Uno degli organizzatori: “La guerra è stata provocata da terroristi jihadisti finanziati dagli alleati degli americani”.

Leggi il seguito

Fermare l’attacco contro Damasco prima che sia troppo tardi

Troppe contraddizioni nella versione Usa sull’uso delle armi chimiche. Non si vuole aspettare nemmeno i risultati dell’inchiesta Onu. È falso pensare che un attacco militare aiuterà la conferenza di pace. Invece essa aiuterà gli islamisti, che vogliono dominare nell’opposizione

Leggi il seguito

Escalation in Medio Oriente: in Siria e Israele corsa alle maschere antigas

Mentre Usa, Francia e Regno Unito sembrano prepararsi a un attacco missilistico dal mare, Damasco cerca armi in tutto il mondo. In aprile, una nave libica, proveniente dalla Corea del Nord e diretto in Siria, è stata intercettata in Turchia con maschere, armi da fuoco e proiettili. In Israele la popolazione si attrezza per rispondere a un’eventuale rappresaglia chimica, non necessariamente solo dal regime di Assad. Allarme per le difese insufficienti

Leggi il seguito

NBC: da giovedì “Syria Little Storm”. Hollande: interverremo pure noi, rischio di conflitto allargato

Bombardamenti per rappresaglia all’uso di armi chimiche, malgrado non ci siano ancora prove certe. Bonino: Italia non partecipa fuori dalle Nazioni Unite. Occidente a ribelli attacco vicino. Stati Uniti rinviano incontro all’Aja, la Russia esprime rammarico. Hollande: puniremo i responsabili. Denunciati nuovi bombardamenti al fosforo e al napalm. Piani d’attacco pronti, ma nessuna certezza su chi abbia usato le armi chimiche e contro chi. Unica certezza: migliaia di bambini assassinati, la morte dei quali merita un anatema verso tutti i criminali in campo

Leggi il seguito

Parte l’inchiesta delle Nazioni Unite sull’uso di armi chimiche in Siria. Ultimora: cecchini sparano sugli ispettori ONU

Il team di esperti dell’ONU è entrato oggi a Ghouta, a nord di Damasco, per verificare l’uso di gas nervino sui civili. La comunità internazionale spaccata. Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna e Turchia si preparano a un’azione militare anche senza il benestare dell’Onu. Mosca ricorda ai Paesi anti-Assad “gli errori commessi in Iraq”, Teheran minaccia

Leggi il seguito

Siria, gli Usa mobilitano la Marina. Obama convoca i consiglieri. Iran e UK: usate armi chimiche

Inviato un cacciatorpediniere nel Mediterraneo, dove già si trovano altre tre navi da guerra. Il segretario alla Difesa, Chuck Hagel: “Pronti a ogni opzione scelta dalla Casa Bianca”. Il presidente incontra i consiglieri alla sicurezza nazionale. Il presidente Rohani invita la comunità internazionale a fermare Damasco, ma non cita i crimini dei ribelli pro-Iran

Leggi il seguito